buddhismoLa corrente della “Terra Pura” origina in Cina verso il IV secolo d.C. intorno al culto del BuddhaAmithaba (O-mi-t’o-fo in Cina, Amida in Giappone), che vive in un “paradiso occidentale” cui il fedele può accedere invocando il suo nome (secondo alcuni, accumulando anche meriti, mentre per altri l’invocazione è sufficiente di per sé). Dalla Cina la Terra Pura arriva in Giappone nel XII secolo, ed è organizzata in una scuola separata da Honen (1133-1212) e dal suo discepolo Shinran (1173-1262). Honen ritiene che la buddhità non possa essere ottenuta da soli: è necessario appoggiarsi su un “altro”, che in questo caso è Amida. La pratica di invocare Amida, chiamata nembutsu (dalla formula Namu Amida Butsu), si diffonde ampiamente, ma le innovazioni di Shinran, che insegna una sorta di sacerdozio comune di tutti i praticanti, scandalizzano molti. Ne nasce la divisione all’interno della corrente della Terra Pura (chiamata anche Shin) fra gruppi jodo-shu (più legati a Honen: il nome identifica anche la corrente nel suo insieme) e shinshu (che accettano tutte le innovazioni di Shinran). In realtà la corrente si separa in cinque scuole, di cui solo due sopravvivono oggi. I vari gruppi, fra alterne vicende politiche, hanno continuato a espandersi in Giappone (dove secondo alcune valutazioni costituirebbero nel loro insieme la più grande scuola buddhista) e sono penetrati in altri Paesi, fra cui il Vietnam.

B.: Si potrà partire dalla raccolta curata da James Foard, Michael Solomon e Richard K. Payne, The Pure Land Tradition. History and Development, University of California Press, Berkeley – Los Angeles – Londra 1996; Mark L. Blum (a cura di), The Origins and Development of Pure Land BuddhismA Study and Translation of Gyonen’s “Jodo Homon Genrusho”, Oxford University Press, Oxford – New York 2000.

L’Associazione Buddhisti Vietnamiti in Italia

Associazione Buddhisti Vietnamiti in Italia – Centro di Preghiera Buddhista Chùa Viên Ý
Via Fossalunga, 8
35020 Polverara (Padova)
Tel.: 049-5855406
Email: info@vieny.net
URL: www.vieny.net

L’Associazione Buddhisti Vietnamiti in Italia ha iniziato la sua attività il 9 settembre 1999. Originariamente con la propria sede sociale a Ponte San Nicolò (Padova) e una sede operativa a Castelbelforte (Mantova), attualmente il Centro di Preghiera Buddhista Chùa Viên Ý si trova a Polverara (Padova). Gli iscritti sono una cinquantina, vietnamiti residenti in Italia che seguono una tradizione Terra Pura. Il maestro responsabile è il venerabile Thic Hang Bao. I soci si incontrano ogni mese per pregare e approfondire l’insegnamento buddhista; si organizzano pure incontri con vari maestri vietnamiti in Europa in occasione delle feste principali del buddhismo. Il presidente e responsabile delle pubbliche relazioni è il dottor Bao Chi; responsabile della comunicazione è Angelo Mach.