Unione Spiritica Italiana

Spiritismo, parapsicologia, ricerca psichicaUnione Spiritica Italiana (USI)
Via dei Pescatori, 43
23900 Lecco
Tel.: 341-494127
E-mail: italia.usi@gmail.com
URL: http://italiausi.com/
(Gruppi Spiritici affiliati)
– Centro Italiano Studi Spiritici Allan Kardec
(Contatto: Domenico Romagnolo)
E-mail: spiritismo.kardec@yahoo.it
URL: www.cissak.org
– Associazione Spiritica Il Consolatore (ASIC)
Eliane Stakowski
Tel.: 320 6992168
E-mail: pizzolatto@hotmail.it
– Gruppo di Lecco Allan Kardec (GLAK)
Regina Piccoli
Tel.: 380-2903756
E-mail: gruppodilecco@yahoo.it
URL: http://lecco.spirity.com
– Gruppo Spiritico Kardecista Spartaco Ghilardi (G.S.K.S.G. – Italia)
Nadir Rossetti
Via Francesco de Sanctis, 71
20141 Milano
E-mail: nadirrossetti1949@libero.it
URL: http://spartacoghilardi.webs.com
– Associazione Sentieri dello Spirito
Regina Zanella
E-mail: web@sentieridellospirito.it
URL: www.sentieridellospirito.it
– Gruppo Spiritico Francesco d’Assisi
Josè Motta Figueiredo
E-mail: mottaitalia@yahoo.com.br
– Gruppo Spiritico” Il Cammino della Luce”
Dilza Zamprogno
Via Roma, 110
31050 Vedelago (Treviso)
E-mail: camminodellaluce@hotmail.com
URL: https://sites.google.com/site/camminodellaluce
– Gruppo Spiritico Verità e Luce
Tania Clemente
E-mail: tclemente@hotmail.it

L’Unione Spiritica Italiana (USI), presieduta da Regina Piccoli, è membro del Consiglio Spiritista Internazionale (CSI) ‒ istituto mondiale che racchiude le associazioni rappresentative dei movimenti spiritici nazionali ‒ fondato il 28 novembre 1992 a Madrid (Spagna). Il CSI pone le basi delle sue attività nella dottrina spiritica codificata da Allan Kardec nelle sue opere.

L’USI, fondata nel 2009, è l’organo promotore e coordinatore dello spiritismo in Italia. Le sue finalità sono: la promozione dell’unione fraterna tra i gruppi presenti in Italia; l’impegno per l’unificazione del movimento spiritista locale e mondiale; la promozione dello studio e la diffusione della dottrina spiritica nei suoi tre aspetti ‒ scientifico, filosofico e religioso ‒ e l’esercizio della carità materiale e morale (cfr. Conselho Espìrita Internacional, Boletim Informativo CEI, anno 13, n. 41, trimestre 2011). Oltre ai gruppi affiliati, di cui si danno sopra i riferimenti,ci sono altri centri spiritisti non affiliati: il Nucleo Spiritista Allan Kardec di Milano, il Gruppo di Studi Spiritici MEIMEI di Monza e il Gruppo di Roma Allan Kardec.

B:. L’editrice Casa del Nazareno di Milano pubblica i libri dell’USI. Le pubblicazioni più recenti sono: Divaldo Pereira Franco, Conflitti Esistenziali, 2010; di Allan Kardec, Che cos’è lo Spiritismo (2004), Il Vangelo secondo lo Spiritismo (2005), Il libro degli Spiriti (2005), Il libro dei medium (2009) e Cielo e Inferno (2009); Decio Iandoli, Essere Medico ed Essere Umano, 2010. Il Consiglio Spiritico Internazionale diffonde trimestralmente, dal 2001, il bollettino telematico Boletim Informativo CEI, in cui si dà notizia delle attività delle federazioni nazionali sparse in tutto il mondo, e The Spiritist Magazine, la rivista ufficiale in lingua inglese e francese.

 

Il Centro Italiano Studi Spiritici Allan Kardec

Centro Italiano Studi Spiritici Allan Kardec (C.I.S.S.A.K.)
(Contatto: Domenico Romagnolo)
E-mail: spiritismo.kardec@yahoo.it

Il Centro Italiano Studi Spiritici Allan Kardec nasce ufficialmente nel 1992 dall’esperienza dei sei membri fondatori che, in seguito a un’attività ufficiosa iniziata nel 1990 – peraltro a sua volta erede di precedenti interessi in comune nei confronti dello spiritismo –, si organizzano dopo l’incontro e la collaborazione per alcuni anni con l’Union Spirite Française di Lione e diventano membri fondatori del Consejo Espirita Internacional (Consiglio Spiritico Internazionale), la maggiore organizzazione spiritista del mondo che riunisce trentadue federazioni nazionali kardeciste, fra cui la FEB brasiliana. Dopo lo scioglimento del Centro, avvenuto nell’aprile 2012, il presidente Domenico Romagnolo ha continuato l’opera di divulgazione e d’informazione sulla dottrina spiritica kardecista. Attualmente, i gruppi precedentemente collegati al Centro Italiano Studi Spiritici Allan Kardec di LeccoMilano, Peschiera del Garda (Verona), Roma e Treviso sono tutti affiliati all’USI (Unione Spiritica Italiana), insieme ad altri.

La dottrina è rigorosamente kardecista, secondo la presentazione sistematica di Adolfo Bezerra de Menezes, noto anche come “il Kardec brasiliano”. Lo spiritismo è definito come l’insieme dei princìpi rivelati nelle opere di Allan Kardec, che costituiscono una vera e propria “codificazione spiritica”. È una scienza, ma rivela anche la verità sulla religione. Lo spiritismo, così inteso, insegna l’esistenza di un Dio creatore, che oltre alla Terra ha creato il mondo spirituale, dimora degli spiriti, e numerosi altri mondi nell’universo. L’uomo è uno spirito incarnato in un corpo materiale attraverso il legame costituito da un corpo semi-materiale chiamato perispirito. Gli spiriti, creati semplici e ignoranti, si evolvono di reincarnazione in reincarnazione, tante volte quante sono necessarie al loro perfezionamento. Possono non progredire, ma non regrediscono mai: nella scuola del pedagogo Kardec è prevista la bocciatura e la ripetizione di una classe, mai il ritorno alla classe precedente. Uno dei motti dello spiritismo kardecista, forse il più importante, è: “Nascere, morire, rinascere ancora e sempre progredire. Tale è la legge”.

A seconda del loro grado di evoluzione gli spiriti si distinguono in puri, buoni e imperfetti: tutti comunicano con noi, ma gli spiriti imperfetti possono indurci al male. L’uomo deve rispettare la Legge di Dio, che è stata rivelata nel modo più puro da Gesù Cristo, che è la guida e il modello per tutta l’umanità. I suoi insegnamenti sono però stati travisati dalle Chiese, e i messaggi degli spiriti puri che parlano attraverso le opere di Kardec sono oggi necessari per interpretarli correttamente. Non esiste un culto esteriore, perché Dio – che desidera le nostre preghiere – “deve essere adorato in spirito e verità”: una differenza con le “Chiese” spiritiche che derivano dal movimento anglo-americano. La medianità è una facoltà che molti hanno già al momento della nascita a prescindere dalle idee che svilupperanno successivamente, ma può essere chiamata “medianità spiritica” solo quando è esercitata in conformità ai princìpi dello spiritismo kardecista e della morale cristiana così come è ricostruita nelle opere di Kardec.

B.: Su Allan Kardec, in chiave apologetica: Jean Vartier, Allan Kardec. La nascita dello spiritismo, trad. it., Mediterranee, Roma 1972. Fra le molte opere di A. Kardec in trad. it., si vedano, tutte pubblicate da Mediterranee (Roma): Il Libro degli Spiriti, 199215; Il Libro dei Medium, 199211; Le Rivelazioni degli Spiriti. Genesi – Miracoli – Profezie, 19876; Le Rivelazioni degli Spiriti. Il cielo e l’inferno, 19874; Il Mondo degli Spiriti. Spiritismo, reincarnazione, apparizioni, infestazioni, 1993.